The Shape of Sound

Band :
Release Date : 29/05/2020
Label :
Catalog ref. : AA20005

The Shape Of Sound è il nome del progetto di action painting della pittrice Maria Luisa D’Eboli, che Piero Chianura ha conosciuto grazie a Floraleda Sacchi, direttrice artistica dell’Electroclassic Festival, manifestazione che hanno lanciato insieme nel novembre del 2019 a Milano. Il programma del festival prevedeva concerti di strumentisti acustici che utilizzavano l’elettronica per espandere le potenzialità espressive del proprio strumento e l’ultimo degli appuntamenti previsti vedeva coinvolto proprio Piero Chianura. In quell’occasione, lo strumento “acustico” era la sua voce, processata e arricchita con interventi di effetti e ritmiche digitali lanciate da computer. 

È stata forse la prima volta nella quale Maria Luisa D’Eboli si è affidata a un musicista elettronico per una delle sue performance di action painting con musica dal vivo. Nell’ambiente acustico, e pittorico, del suggestivo Spazio Emilio Tadini di Milano, la pittrice rispondeva ondeggiando con il suo corpo alle vibrazioni sonore per lei totalmente inaspettate (e a tratti sconosciute, vista la natura sintetica di molti suoni) mentre il suo enorme “pennello” ricavava vuoti e pieni dalla base di colore precedentemente stesa sulla grande tela, come solchi di un vinile senza un centro di riferimento. 

In The Shape Of Sound, la rappresentazione visiva della musica, avviene attraverso un percorso gestuale, in cui la pittrice crea immagini e le cancella dalla tela, per poi ridisegnarne altre ancora diverse. La conversione in tempo reale dal linguaggio sonoro a quello pittorico avviene grazie alla mediazione personale della D’Eboli in un flusso di suoni e immagini che evolvono fino a quando il silenzio “interrompe” l’opera, come fosse un fermo immagine di un film non ancora terminato. Si potrebbe dire che il quadro “interrotto” riprodotto nell’immagine di copertina di questo album non è l’opera finale di The Shape Of Sound. E che invece ogni ascoltatore/spettatore della performance di Chianura/D’Eboli ha portato con sé una o più immagini del processo di creazione di quel quadro (collegate a momenti sonori), esattamente come accade quando si ascolta dal vivo un’opera musicale. Le musiche di The Shape Of Sound terminano con un frammento sonoro ripetuto in loop rimandando quindi a un continuum pittorico indefinito, a uno spazio e un tempo futuri e indeterminati nei quali Maria Luisa D’Eboli riprenderà il suo percorso di esperienze The Shape Of Sound in un processo seriale senza fine.

DALLA PERFORMANCE LIVE ALLA PRODUZIONE IN STUDIO

Il desiderio di “trasformare” la performance live The Shape Of Sound in un progetto discografico ha portato inevitabilmente a ripensare le durate dei singoli episodi sonori e a considerare la ricchezza timbrica permessa dalla produzione in studio di registrazione. Il coinvolgimento dell’ascoltatore garantito dal concerto dal vivo e dalla visione dell’action painting (arricchita dalla danza dell’affascinante figura di Maria Luisa D’Eboli) non è possibile nell’ascolto di un supporto di riproduzione solo audio. Occorre cioè ripensare ai tempi e alle dinamiche espressive della musica in sé. Così, gli episodi sonori pensati per il live sono stati arricchiti in studio con parti vocali aggiuntive. 

Dal vivo, la parte musicale di The Shape Of Sound era costituita da brani il cui legame era affidato al contesto visivo (la gestualità della pittrice sulla tela). Per ricostruire quello stesso senso di continuità, Piero Chianura ha chiesto a Maurizio Marsico, musicista/compositore di grande esperienza in contesti sperimentali e improvvisativi, di legare gli episodi con interventi pianistici coerenti (ovvero lontani dalle banalità dei manierismi che caratterizzano le produzioni pianistiche contemporanee). 

Anche per questo secondo progetto discografico (che segue 10 Tumbleweeds del 2017) Piero Chianura ha voluto affidarsi alla sensibilità di Stefano Castagna, musicista/sound engineer e produttore raffinato, capace come pochi altri in Italia di gestire ambienti e piani sonori lontani degli stereotipi della produzione convenzionale.

 

 

tracklist

01 Color MIx (2.16)

02 Background Preparation (1.02)

03 Basic Voc(ton)ality (3.23)

04 First Depths (2.30)

05 Color in Motion (4.29)

06 Second Depths (1.54)

07 Tonal Vibrations (2.06)

08 The Big Brush Runs (3.10)

09 Third Depths (2.30)

10 The Final Shape (3.22)

Total Time: 26.42

 

available in

Digital format (main streaming platforms worldwide)
CD

credits

Le musiche di The Shape Of Sound sono state originariamente composte per la performance di action painting tenuta da Maria Luisa D’Eboli il 28 novembre 2019 presso Spazio Emilio Tadini di Milano (Electroclassic Festival).

Composed and recorded by Piero Chianura (voices, rhythms and synths)
www.pierochianura.com 

Filtered Grandpiano “Depths” (tracks number 4, 6 and 9) by Maurizio Marsico (recorded @ Ritmo&Blu Recording Studios by Stefano Castagna)

Produced, mixed and mastered by Stefano Castagna @ Ritmo&Blu Recording Studios
www.ritmoeblu.com 

Cover Image: Shape of Sound by Maria Luisa D’Eboli
(
Photo by Francesco Tadini)
www.marialuisadeboli.wordpress.com

& © 2020 Amadeus Arte
N. Cat. AA20004
www.music.amadeusarte.com