Nel 2011 cinque Saxofonisti provenienti da ogni parte del Mondo si sono incontrati a Vienna. Uniti da un singolare concetto di virtuosismo e dalla tenace volontà di migliorare i livelli di esecuzione hanno creato un nuovo gruppo: FIVE SAX. Il primo passo è stato quello che li ha portati dalla soglia del Conservatorio direttamente alle strade di Vienna. Dopo un indimenticabile anno di fughe dalla polizia , di gelide serate, e di dispute con i negozianti infurianti è arrivato il momento di portare la loro musica dalla strada al palcoscenico. Interminabili ore di lavoro hanno generato uno show emozionante, unico nel suo genere e senza precedenti: SAX VOYAGE.

I membri sono tutti solisti affermati provenienti da USA, Cile, Belgio, Polonia e Italia, vincitori di molti premi in concorsi nazionali ed internazionali. L’incontro delle cinque brillanti personalità conia il perfetto equilibrio tra diversità e unità; ne esce un ensemble dinamico e travolgente. L’eterogeneità dello spettacolo rispecchia la diversa personalità dei suoi membri e si esprime in musica classica con escursioni nel jazz americano, nel folk Sud-Americano e in quello Europeo. L’ensemble ha una particolare formazione, provienendo da un anno di esibizioni nelle strade di Vienna. Nei suoi concerti tali esperienze sono evocate attraverso momenti teatrali, nella particolare empatia con il pubblico e nel loro approccio spontaneo e immediato.

I Five Sax ti invitano ad accompagnarli in un indimenticabile viaggio musicale. L’itinerario attraverso i continenti inizia a Vienna, la leggendaria capitale della musica, in uno sguardo al passato con dei classici senza tempo. Si passa poi all’esplorazione dei variopinti stili musicali di Italia, Spagna, Ungheria e paesi balcanici. Da lì si vola a Rio de Janeiro per un’escursione tra i seducenti ritmi del Bossa Nova brasiliano, la passione del Tango argentino ed una visita alla mitica città colombiana di Macondo. Come ultima tappa del nostro viaggio si scende nell’assolata Los Angeles dove vengono rivisitate alcune delle più famose colonne sonore di Hollywood. La musica di tutti i 90 minuti dello spettacolo è suonata interamente a memoria ed è accompagnata da coreografie, così da trascinare e divertire il pubblico. Lo show si rivolge sia ad un pubblico specializzato, sia a quello comune ed è adatto a tutte le età.

Joel Diegert, saxofonista americano, ha avuto un’estesa preparazione musicale iniziata negli Stati Uniti che lo ha portato poi a Parigi e a Vienna. Ha avuto l’opportunità di studiare con importanti saxofonisti del calibro di Lars Mlekusch, Vincent David, Jean-Michel Goury e John Sampen. Si è distinto in numerosi concorsi internazionali: primo premio al “ North American Saxophone Alliance competition” nel 2006, finalista al “Jean-Marie Londeix Saxophone Competition” nel 2011, “Gaudeamus Interpreters Competition” nel 2011 e il “Saxiana International Chamber Music Competition” nel 2009. Ha suonato in prestigiose sale, come: Vienna Konzerthaus, RadioKulturhaus Vienna, Odeon Theater Vienna, the MuTh theater Vienna e il Muziekgebouw in Amsterdam; si è esibito in famosi festival come: Wien Modern (Vienna), Vienna SaxFest, Synthermeia Festival (Greece), e numerosi “World Saxophone Congresses” in tutto il mondo. Si è dedicato alla diffusione della musica contemporanea, ha eseguito prime esecuzioni di compositori contemporanei, soprattutto con il suo “Duo Solaris” (Sax e piano) e il “Mudule Saxophone Quartet”. Ha suonato poi anche con la “Vienna Saxophonic Orchestra” e l’ensemble “Phace”.

Michal Knot, saxofonista polacco, ha studiato sotto la guida d’importanti saxofonisti del calibro di Lars Mlekusch, Andrzej Rzymkowski e Enzo Filippetti; ha partecipato inoltre a numerose masterclass. Ha vinto il Grand Prix nel 2003 al “Fidelio Competition” in musica da camera e nel 2002 nella sezione “Creation”. Ha vinto il titolo di “Artist of the year” sponsorizzato da HFP Steuerberater Wien, una borsa di studio da “Młoda Polska”, assegnata dal ministro della cultura polacca. Ha suonato in sale importanti come: Konzerthaus Berlin, Walt Disney Concert Hall in Los Angeles, Vienna Konzerthaus, RadioKulturhaus Vienna, Liederhalle Beethovensaal in Stuttgart Porgy and Bess Vienna. Suona in diversi festival, fra i quali: Wiener Festwochen, Bolzano Festival, Dni Muzyki Kompozytorów Krakowskich, The

Malta Arts Festival, Allegro Vivo Kammermusik Festival, Kultursommer Nordhessen e Festival Suona Francese. Ha eseguito numerosissime prime esecuzioni, in gran parte a lui dedicate, di compositori come Zbigniew Bujarski, Maciej Jabłoński, Wojciech Ziemowit Zych, Christian Lauba, Wen Liu, Adrian Artacho, Markus Zierhofer and Alessandro Malizia. Michal ha all’attivo numerosi ensemble, come il duo con il pianista Luca Lavuri e il Duo Aliada con il fisarmonicista serbo Bogdan Laketic. Ha partecipato in produzioni orchestrali con “European Union Youth Orchestra“ e “Landesjugendorchester” con la quale ha registrato un CD per l’etichetta tedesca “Südwestrundfunk (SWR).”

Alvaro Collao Leon è un giovane saxofonista cileno i cui studi iniziarono sotto la guida del Maestro Miguel Villafruela. Successivamente si perfezionò al Conservatorio di Bordeaux con Marie-Bernardette Charrier e al Conservatorio di Vienna sotto Lars Mlekusch. Ha vinto primi premi in concorsi sia nazionali sia internazionali come il “ Pan American Competition Classic Saxophone Mexico” e il “Fidelio Competition” in Vienna. Ha suonato in importanti sale in Europa, Sud-America e Africa, come la Vienna Konzerthaus, Mozarteum Salzberg, Vienna Volksoper, Porgy and Bess Vienna, Music Academy Katowice, Bibliothèque Mériadeck. Ha suonato in festival del calibro di: Allegro Vivo Kammermusik Festival, Wiener Festwochen, il Saxophone Festival in Buenos Aires, Peru-Sax 2012, Saxfest Festival in Costa Rica, e il International Festival del UNAM in Mexico City. Ha partecipato come solista alla con la Symphonic Orchestra del Chile, ÖENM Österreich Ensemble für Neue Musik, Orchester Volkoper Wien, PHACE Ensemble, e la the Vienna Saxophonic Orchestra.

Pieter Pellens è uno dei più importanti giovani musicisti belgi. Ha studiato saxofono presso il Conservatorio di Ghent, il Conservatorio di Milano e il Conservatorio di Vienna sotto la guida di celebri insegnanti del calibro di Koen Maas, Raf Minten, Mario Marzi and Lars Mlekusch. Ha vinto il primo premio in 5 concorsi internazionali e in 5 concorsi nazionali, come il Premio delle Arti Roma, Axion Classics Brussels, Prinses Christina Competition The Hague, Concours pour des Jeunes Saxophonistes Dinant. Nel 2012 ha ricevuto una borsa di studio dalla provincia di Limburg.Suona regolarmente in formazioni orchestrali di grandissima fama: Filarmonica della Scala, Orchestra dell’ Accademia della Scala, Orchestra dell’Accademia Santa Cecilia, Brussels Philarmonic, Wiener Jeunesse Orchestra, Monnaie Opera House. Pieter è appassionato in musica contemporanea, ha eseguito suonato oltre trenta prime esecuzioni di compositori del calibro di Heather Frasch, Alexander Kaiser, Pasquale Corrado, Maarten De Splenter, Michael Norris, Bram van Camp. Pieter suona in duo con Anastasia Kozhushko e con l’ensemble “V.Squad”. Nel  Luglio 2011 ha organizzato insieme a Damiano Grandesso la prima esecuzione italiana di Linkeraugentanz di Karlheinz Stockhausen.

Damiano Grandesso è un giovane saxofonista italiano. Ha studiato a Milano, Bordeaux e a Vienna sotto la guida di importanti saxofonisti di fama mondiale come Lars Mlekusch, Marie Charrier, Dario Balzan, Marco Gerboni e and Daniele Comoglio. Damiano ha vinto il primo premio in 11 concorsi internazionali e nazionali e ha vinto due 2 borse di studio offerte dall’ Accademia Santa Cecilia di Portogruaro. Ha suonato in diverse importanti sale di livello internazionale come la Vienna Konzerthaus, RadioKulturHaus Vienna, Porgy and Bess in Vienna, MuTh Theater in Vienna, Concertgebouw Brugge, Flagey Arts Center in Brussels, Belgrade Concert Hall and Sala Verdi a Milano. Ha suonato con la Brussels Philharmonic e la Belgrade Philharmonic. Ha recentemente completato il suo primo cd da solista con brani inediti scritti appositamente per lui da compositori come Giovanni Bonato, Federico Zattera, Leonardo Schiavo, Alberto Schiavo, Gianni Giacomazzo, Mario Pagotto e and PierDamiano Peretti. Suona regolarmente con Massimo Zulpo (pianoforte) e il Milano Saxophone Quartet.